Top Menu

Sapori genuini e tradizione italiana: a tu per tu con lo chef Fabio Abate

Fabio Abate | Chef Nuovo NandoÈ uno splendido angolo di collina bresciano, immerso nel verde, ad ospitare il Ristorante Nuovo Nando, oasi di pace dallo stile rustico ed accogliente. A gestirlo due giovani amici provenienti dal Trentino Alto Adige, ma con un curriculum bresciano di tutto rispetto.

Oggi vi raccontiamo la storia di Fabio Abate, chef e socio del locale che, sebbene di giovane età, vanta un’importante esperienza nelle cucine d’Italia… e del mondo!
Classe 1985, bolzanino d’origine, ma bresciano d’adozione, Fabio Abate inizia la sua carriera tra i fornelli del nord Italia per poi approdare nelle cucine d’oltreoceano e, dal 2011 è alle redini del Nuovo Nando.

Fabio, parlaci della tua esperienza a Miami. E toglici una curiosità, come si lavora negli Stati Uniti?
“La permanenza all’estero mi ha dato la possibilità di conoscere una realtà totalmente differente dalla nostra, in cui ho imparato un modo diverso di mangiare e di pensare. Ho lavorato in un ristorante italiano, con prodotti ed ingredienti italiani e, nonostante la mia esperienza sia stata positiva… continuo a preferire l’Italia e il nostro tipo cucina!

Lo chef Abate si destreggia tra i fornelli con precisione maniacale, dedicata anche ai piatti più semplici. Grande attenzione alla qualità degli ingredienti, selezionati in larga parte tra le eccellenze del Nord Italia.

Qualcosa riguardo agli ingredienti e ai piatti che ti piace servire?
“Utilizzo sempre materie prime di qualità e amo portare a tavola prodotti fatti in casa: dalla pasta ai grissini, fino al pane e alle focacce. Il menù del Nuovo Nando vanta prevalentemente un’offerta di carne. Nell’ampio ventaglio di piatti, alcuni sono storici come il risotto al Teroldego, i Casoncelli e svariati tagli di carne tra cui fiorentina e filetto.”

Come è cambiato negli anni il modo di cucinare?
“Il cambiamento più importante è sicuramente quello che coinvolge le cotture: ora si cucina a bassa temperatura e con il metodo sottovuoto. Personalmente, ho imparato ad usare al meglio le materie prime per ottenere un rapporto vincente tra qualità e prezzo e offrire sempre uno standard elevato.”

Preparazioni casalinghe e sostanziose, ingredienti genuini e sapori della tradizione, sono questi i tratti caratteristici della cucina del Nuovo Nando, che si distingue per la chiara impronta “settentrionale”. Tra i piatti più richiesti: pasta ripiena, casoncelli, tortelli alle rape e risotti.

E alla domanda su un eventuale sogno nel cassetto, lo chef Fabio Abate risponde così: “mi piaceva approfondire l’area dei dolci lievitati. E quest’anno ci sono riuscito… per la prossima Pasqua ci saranno le colombe realizzati da me!”

BaT

, ,