Top Menu

Passeggiata con vista panoramica sul Lago d’Iseo: il sentiero Forcella-Molere.

Vista panoramica dalla ForcellaI dintorni di Brescia sono disseminati di sentieri e percorsi. Chi desidera lasciarsi alle spalle confusione, traffico e rumori per immergersi completamente nella quiete del paesaggio non ha che l’imbarazzo della scelta.

Il sentiero Forcella-Molere.

Oggi puntiamo in direzione del Lago d’Iseo per intraprendere un’escursione che si diparte da Sarnico, località già in provincia di Bergamo: il sentiero Forcella-Molere.

Il percorso si sviluppa lungo il crinale del colle alle spalle del centro urbano di Sarnico, a circa 400 mt di quota, in una posizione panoramica sul lago d’Iseo.

Si tratta di un sentiero collinare caratterizzato da due elementi particolari: il primo di essere contornato da boschi, il secondo di affacciarsi a sud verso il panorama del basso Sebino.

Il tracciato, riqualificato nel suo andamento e reso facile ed agibile, rappresenta l’asse principale di una rete di percorsi che dalla località Forcella proseguono collegandosi ai comuni limitrofi di Predore e Viadanica.

Il primo tratto si percorre sulla Padana Centrale (TPC), l’asse portante di tutti i percorsi escursionistici della zona. Dal parcheggio delle Poste sul Corso Europa, si percorre la via Faletto, per poi proseguire sul sentiero denominato “Percorso della Madonna” all’ombra di olivi e cipressi, che conferiscono una tipica atmosfera mediterranea all’ambiente circostante.

Dopo aver raggiunto una Cappelletta consacrata alla Vergine, da cui si gode uno splendido panorama sul lago, ci si incammina su un prezioso e ben conservato viottolo selciato, con gradini in arenaria di Sarnico e solchi laterali in acciottolato.

Il bivio della Forcella

Raggiunto in breve il bivio della Forcella, si svolta a sinistra seguendo un percorso asfaltato. Proseguendo e alzandosi man mano di quota ci si inoltra nel bosco, in uno scenario sempre più interessante, sia dal punto di vista paesaggistico sia naturalistico.

A pochi minuti dalla Forcella, il percorso prosegue, lungo il crinale del colle, caratterizzato da una splendida vista panoramica sul centro urbano di Sarnico, sull’emissario del lago d’Iseo e il fiume Oglio. Si prosegue poi all’interno di un’ampia area boschiva, percorrendo un piacevole saliscendi interrotto soltanto da alcune piazzole panoramiche attrezzate, ideali per una sosta.

Superata la zona delle Molere, il tratto più suggestivo di tutto il percorso, si raggiunge in posizione estremamente privilegiata, la “Rocca de’ Zucchellis“, antico avamposto di difesa del territorio, costruito nella seconda metà del XIII secolo.

Il percorso, ben segnalato, termina nei pressi di Cerro Alto, poco distante dalla frazione di Castione, prezioso nucleo storico rappresentato dalla Chiesa di SS. Nazario e Rocco e dalla Rocchetta.

BaT

,