Top Menu

La Colazione in Estate: poche regole per grandi benefici

Colazione estivaDimmi cosa mangi e ti dirò chi sei. L’arguto motto di Brillat-Savarin è vero in ogni circostanza, ma forse ancor più nel caso della colazione, ritenuta da molti nutrizionisti il pasto fondamentale della giornata. Considerando che 9 italiani su 10 fanno la prima colazione, sarà interessante sapere come cambia (o come dovrebbe cambiare) il primo pasto di giornata con l’avvento del periodo estivo.

Le parole chiave della colazione estiva devono essere, secondo i nutrizionisti, leggerezza e digeribilità, senza rinunciare a fornire il pieno di energia necessaria per iniziare la giornata. Il mix ideale è composto da cereali, che apportano zucchero a lento rilascio, yogurt oppure latte fresco, e un po’ di frutta di stagione.

I latticini contengono acqua, proteine, grassi, zuccheri, vitamine e sali minerali. I cereali più comuni e semplici da trovare sono fiocchi di mais, d’avena, muesli, cereali integrali o con l’aggiunta di frutta secca o frutti rossi, e apportano zuccheri semplici e complessi, ma in mancanza di essi vanno bene anche gli altri cereali, cioè pane, fette biscottate, prodotti da forno.

Altrettanto importante è la frutta, che regala fibre, sali minerali, vitamine, polifenoli come antiossidanti e acqua. C’è solo l’imbarazzo della scelta perché giugno, luglio e agosto sono ricchi di deliziosi frutti come pesche, meloni, angurie, albicocche e fichi.

Gli errori più comuni? Evitate di mescolare dolce e salato e attenzione ai cibi grassi. L’estate, dato il clima, può essere un’ottima occasione per regolarizzare la nostra dieta e introdurre cibi sani e leggeri. Il perfetto mix di freschezza e leggerezza è un modo intelligente di unire l’utile al dilettevole.

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei: dedicato a chi vuole mantenersi in forma senza perdere il gusto dei buoni sapori di stagione.

BaT

 

,