Top Menu

I Castelli nel Bresciano: tre imperdibili fortezze storiche

Il territorio intorno a Brescia è ricco di reperti e monumenti di ogni epoca. Fra le più imponenti e le più affascinanti testimonianze lasciate dal passato vi sono certamente i castelli, che esercitano sempre, verso chi li osserva, un fascino particolare. Quindi vi proponiamo oggi un itinerario, o se preferite qualche consiglio divergente, su alcuni fra i tanti incantevoli castelli disseminati nel bresciano.Castello di Moniga del Garda

Castello di Moniga

In Valtenesi troviamo, fra gli altri, il Castello di Moniga del Garda. Questo castello, edificato nel 10° secolo, non era la dimora di un signorotto locale: fu edificato dalla popolazione con lo scopo di difendersi dalle frequenti scorribande dei barbari. Si tratta dunque di una costruzione comunale.

Attraverso un sistema di segnali a distanza, dal castello di Moniga si riusciva ad avvertire del pericolo persino Brescia. La sua posizione defilata consentì al castello di mantenersi quasi perfettamente nel corso dei secoli.

Castello di Bornato | FranciacortaCastello di Bornato

In Franciacorta troviamo invece il Castello di Bornato. Eretto intorno al 1270, nacque come fortificazione per difendere l’accesso e il transito verso la città di Bergamo. Al suo interno fu costruita un paio di secoli dopo una dimora rinascimentale, Villa Orlando, di cui è possibile visitare le sale affrescate e ammirare gli splendidi arredi d’epoca.

Circondato dai vigneti, dalle sue torri merlate è possibile ammirare il panorama che digrada fino ai profili lontani degli Appennini.

Castello di Breno | ValcamonicaCastello di Breno

In Val Camonica svetta su uno sperone di roccia il Castello di Breno. Eretto a scopi difensivi in un punto fortemente strategico, fu probabilmente costruito intorno all’anno 1000 e ampliato nei 4-5 secoli successivi, prima dai signori locali, poi dai Visconti, infine dai Veneziani. Sotto le sue fondamenta giacciono ormai irrecuperabili i resti preistorici di villaggi abitati dai Camuni.

Con l’invenzione delle armi da fuoco il castello perse la sua tradizionale importanza e fu venduto nel 1598 al comune di Breno, che tuttora vi organizza serate culturali, musicali e di intrattenimento, complice il magnifico panorama che da esso si può ammirare.

BaT

, ,